3 3
 
Mary Poppins, il musical

"I'm Mary Poppins!" Ecco come tutto ebbe inizio. Tra tanta paura e voglia di fare, iniziò in quel momento la mia avventura e la mia passione per il teatro. Ricordo ancora il giorno in cui, a soli 12 anni, misi per la prima volta piede sul palco del teatro della mia scuola: il Sant'Orsola. Mi toccava vestire i panni di questo stravagante personaggio, la tata che arriva portata dal vento dell'est e che ordina la stanza in disordine semplicemente schioccando le dita. Ed è così che ho scoperto la magia del teatro: un luogo misterioso, il teatro. Dà la possibilità di essere uno o nessuno, o addirittura cento mila, di mettere da parte il proprio ego per potersi immergere nella vita di qualcun altro, in un'altra epoca ed in mondi che forse neanche esistono più. Eppure, lo ritengo uno dei luoghi per eccellenza dove io ho realmente scoperto me stessa. Non smetterò mai di essere grata di quella proposta fattami 9 anni fa, perché è davvero grazie alla magia del teatro che una ragazza timida come me ha potuto scoprire un po' più di se stessa rivestendo i panni di Mary Poppins, del Gatto con gli stivali o di Puck, il folletto pazzerello.
 Quest'anno, proprio per la riconoscenza nei confronti di questa esperienza, ho accettato un'ardua sfida: passare dalla parte dei "grandi". Però, mi sono lasciata prendere da questa avventura e se siamo riusciti a costruire qualcosa lo devo sicuramente alla Preside, che ha creduto in me, alla professoressa Vita, alla professoressa Toscano, alla professoressa Re e alla maestra Daniela. Mi sono subito chiesta: "Ne sono all'altezza?" e chiaramente la risposta non mi era chiara allora e non la conosco ancora.
IMG 0572
Porterò con me per sempre l'esperienza del teatro di quest'anno: le risate, la stanchezza, la complicità, il sentirsi in famiglia con dei ragazzi apparentemente così lontani da me, eppure così vicini, con le mie stesse paure e i miei stessi desideri. Ed è per questo che dico un enorme GRAZIE soprattutto a questi piccoli grandi attori che, magari senza saperlo, mi hanno regalato tanto.E così, ogni settimana mi ritrovavo a passare per i corridoi di quello che era stato il luogo che mi aveva vista crescere, la mia scuola. Tutti i martedì, giorno delle prove, tornavo lì e imparavo. Imparavo osservando le insegnanti; imparavo da quello che Mary Poppins insegna a Jane, Michael e soprattutto a Mr.Banks; imparavo tantissimo dai veri protagonisti di questa avventura, i ragazzi. Dall'impegno messo da uno, dall'estro di un altro, dal desiderio di creare qualcosa di bello tutti insieme. 
 
Gabriella Finocchiaro
 
Photo gallery
 
Backstage
 
Copyright © 2014. Tutti i diritti riservati Fondazione Sant'Orsola - P. IVA: 04915500872 - Cod. Fisc. 93167970875 FB f Logo white 50
 Il presente sito web fa uso di cookies, anche di terze parti, per motivi di amministrazione delle proprie pagine e per migliorare l'esperienza di navigazione del visitatore.
Continuando a visitare il presente sito, chiudendo il banner, scorrendo sulla pagina e cliccando in qualsiasi suo elemento, l'utente acconsente all'uso dei cookies.
Per informazioni dettagliate sui cookies e sulle modalità per limitarli o negare il consenso si prega di visitare la pagina Cookie Policy