ScienzAfirenze 2016

 
scienzafirenzeSi è tenuto a Firenze, il 14 e 15 aprile, il Convegno "ScienzAfirenze" organizzato dall'Associazione Diesse e giunto alla XIII edizione. Il tema di quest’anno è stato "Le trasformazioni nei fenomeni naturali".
Il Convegno, tra le iniziative indicate dal Ministero dell'Istruzione per la promozione delle eccellenze, rappresenta ogni anno per gli studenti e i docenti della scuola superiore un momento di incontro per poter verificare come le discipline scientifiche possano essere un modo sempre nuovo per conoscere e comprendere la realtà, per educare all'osservazione che genera domanda e stupore, per riscoprire la bellezza e il valore del lavoro scientifico.
E’ la terza volta che il Liceo Linguistico Sant'Orsola partecipa a ScienzAfirenze: il lavoro di ricerca presentato quest’anno, dal titolo "Particelle nella nebbia. Visualizzazione dei raggi cosmici mediante un rivelatore di particelle", è stato realizzato dagli studenti Domenico Azzia, Chiara Giustolisi, Enrica Torrisi e Serena Vazzano con la guida della dott.ssa Paola La Rocca del Dipartimento di Fisica dell'Università e la collaborazione della prof.ssa Claudia Russo (docente di Scienze del Liceo).
Gli studenti hanno approfondito il tema delle particelle subatomiche e dei raggi cosmici, studiato le tecniche di rilevamento e infine costruito una “camera a nebbia”, uno strumento in grado di visualizzare le scie lasciate dalle particelle, in particolare muoni, che lo attraversano. L’esperienza pratica è stata particolarmente entusiasmante ed è stata realizzata anche una documentazione video e fotografica dell’esperimento.
Il gruppo di lavoro ha partecipato ai due giorni del Convegno e la relazione sulla ricerca svolta è stata presentata al pubblico costituito da oltre 300 tra studenti e docenti provenienti da 9 regioni italiane.
A conclusione dei lavori, la tesina presentata dagli studenti catanesi ha ricevuto una menzione d’onore nella sezione triennio, con la seguente motivazione: “Tesina ben condotta, in cui ad una breve ma precisa introduzione teorica sui metodi di rilevazione della particelle elementari segue la parte sperimentale: costruzione di una camera a nebbia “alla Wilson”. Dopo una attenta riflessione critica da parte degli studenti e alcune opportune modifiche, lo strumento ha prodotto la rilevazione di numerose tracce. Il confronto con le immagini della letteratura scientifica ha permesso di individuare l’origine di alcune di esse.”
 
Prof.ssa Claudia Russo
 

 
Photo gallery
 
 
 
Copyright © 2014. Tutti i diritti riservati Fondazione Sant'Orsola - P. IVA: 04915500872 - Cod. Fisc. 93167970875 FB f Logo white 50
 Il presente sito web fa uso di cookies, anche di terze parti, per motivi di amministrazione delle proprie pagine e per migliorare l'esperienza di navigazione del visitatore.
Continuando a visitare il presente sito, chiudendo il banner, scorrendo sulla pagina e cliccando in qualsiasi suo elemento, l'utente acconsente all'uso dei cookies.
Per informazioni dettagliate sui cookies e sulle modalità per limitarli o negare il consenso si prega di visitare la pagina Cookie Policy