Venerdì 30 gennaio, ore 15.30.
Istituto Sant'Orsola, via Macallè 3-5. Catania.
 modo piccolo
 
 
Che cosa hanno in comune il Mondo piccolo, raccontato da Giovannino Guareschi, l'autore italiano più tradotto nel mondo, e la Roba minima, cantata da Enzo Jannacci, il geniale e poetico medico-cantante?
I loro mondi sono abitati da personaggi in apparenza marginali, periferici, che non cercano il riconoscimento sociale ma, non si sa come, semplicemente stanno vivendo dei loro bisogni e desideri. In realtà sono il centro dell'esistenza, l'"io" messo a nudo.
Quello che rimane quando tutto sembra crollare.
Jannacci e Guareschi: unici, diversi ma profondamente simili. Ironici ma mai cinici e sempre complici di ogni piega dell'umano. Non hanno alcuna ideologia da difendere, non fanno la predica, non parlano "sopra" ai loro personaggi, ma leggono il mondo attraverso i loro sguardi liberi.
Roba minima e Mondo piccolo... o no?
 
Progetto a cura di:
Davide Barzi, Silvia Becciu, Eugenio Bollani, Massimo Bernardini, Stefano Giorgi, Paolo Gulisano, Sandro Paté, Andrea Pedrinelli, Maurizio Vitali, Giorgio Vittadini
 
In collaborazione con:
Club dei Ventitrè e Ala Bianca Group
 
Si ringraziano:
Alberto e Carlotta Guareschi, Egidio Bandini, presidente del Club dei Ventitré
e Paolo Jannacci per il prezioso sostegno.
 
Venerdì 30 gennaio, ore 15.30.
Istituto Sant'Orsola, via Macallè 3-5. Catania.
 
Copyright © 2014. Tutti i diritti riservati Fondazione Sant'Orsola - P. IVA: 04915500872 - Cod. Fisc. 93167970875 FB f Logo white 50
 Il presente sito web fa uso di cookies, anche di terze parti, per motivi di amministrazione delle proprie pagine e per migliorare l'esperienza di navigazione del visitatore.
Continuando a visitare il presente sito, chiudendo il banner, scorrendo sulla pagina e cliccando in qualsiasi suo elemento, l'utente acconsente all'uso dei cookies.
Per informazioni dettagliate sui cookies e sulle modalità per limitarli o negare il consenso si prega di visitare la pagina Cookie Policy